Tucker Carlson: gli Stati Uniti odiano la Russia perchè è un paese cristiano.

Tucker Carlson ha affermato che gli Stati Uniti "odiano" la Russia perché "è un Paese cristiano", proprio mentre girano voci insistente che stia cercando di ottenere un'intervista storica con Vladimir Putin.

Carlson dal palco del MCC Feszt, un festival sociale, politico e culturale ungherese, ha dichiarto che la Russia è come l'Ungheria in quanto entrambe sono nazioni "costruite su precetti cristiani".

Questo è sufficiente per incitare i nostri politici negli Stati Uniti e questo è esattamente il motivo per cui odiano la Russia", ha continuato.

Ha poi aggiunto: "Una cosa che Russia e Ungheria hanno in comune è che gran parte della popolazione si identifica come cristiana. Perché questo dovrebbe essere provocatorio?

Una grande parte dei malesi si identifica come musulmana. Per me va bene. Ma per Washington non va affatto bene, è profondamente offensivo vedere questo fenomeno in Europa. E questo è il nocciolo della questione: non è razionale, avviene a livello istintivo, ma si esprime attraverso la politica".

L'Ungheria, membro dell'Unione Europea e della NATO, è stata messa sotto osservazione dai leader occidentali a causa dell'approccio favorevole del Primo Ministro Viktor Orban alla Russia e della sua riluttanza a sostenere gli aiuti militari all'Ucraina.

Il Paese ha dovuto affrontare critiche anche dopo la recente approvazione di leggi che, secondo i critici, impongono restrizioni ai diritti LGBTQ. Gli Stati Uniti hanno denunciato pubblicamente la legislazione.

Uno spezzone del discorso di 27 minuti di Carlson è stato pubblicato su X a questo link, mentre l’intervento completo lo trovate qui.

Tucker Carlson ha iniziato il suo discorso al MCC Feszt After al Millenáris Park di Budapest complimentandosi per la cucina ungherese, poi ha detto al pubblico che l'Ungheria di oggi è come gli Stati Uniti in cui è cresciuto negli anni Ottanta.

Per quanto riguarda la guerra russo-ucraina, ha affermato che i media occidentali stanno dipingendo un quadro falso dello stato del conflitto, suggerendo che l'esercito ucraino è pronto a vincere. In realtà, le dimensioni della popolazione delle due nazioni renderebbero la Russia la probabile vincitrice del conflitto, per non parlare della sua capacità militare-industriale.

Nella discussione che ha seguito la conferenza, il presidente del consiglio di amministrazione del MCC Balázs Orbán ha chiesto a Tucker Carlson quale consiglio darebbe ai giovani di oggi, come il gran numero di studenti presenti all'evento. Secondo Carlson, dovrebbero leggere libri stampati, se possibile ogni giorno. Egli ritiene che le scuole cambino, le università di oggi sono diventate "luoghi senza Dio", ma i libri rimangono gli stessi: i buoni libri aiutano a decidere cosa è vero e cosa non è vero.

La domanda successiva chiedeva quale consiglio avrebbe dato a se stesso più giovane. Carlson ha risposto:

“Non essere arrogante. Non pensare di sapere tutto, non pensare di avere sempre ragione e non giudicare così in fretta"

È facile giudicare, ha continuato, ma è impossibile capire cosa succede nel matrimonio di un'altra persona. Come possiamo aspettarci di capire cosa succede in un altro Paese? Dobbiamo ammettere che non possiamo sapere tutto e non possiamo capire tutto. Con questa disposizione, saremo più saggi del Presidente Biden e della sua amministrazione, o dell'Ambasciatore Pressman, che hanno l'atteggiamento di "so cosa è bene per voi", ha concluso Carlson.

Non è la prima volta che Tucker Carlson partecipa a questa manifestazione: nel 2021 su invito del Mathias Corvinus Collegium (MCC) era già stato ospite.

In quell’occasione, Carlson aveva parlato delle notizie negative sull'Ungheria diffuse dai media occidentali.

"Quando vietano l'umorismo, sai che ti stai muovendo verso qualcosa di oscuro". - aveva detto il presentatore, riferendosi a quelle che considera tendenze pericolose nella vita pubblica americana. Premonitore forse di quello che sarebbe successo neanche due anni dopo. Carlson aveva sottolineato come la svolta politica degli Stati Uniti e i messaggi che vengono costantemente lanciati non fanno altro che rendere infelici le persone.

Se l'Ungheria "che è stata invasa da potenze straniere per secoli... può avere un popolo felice, se ci riescono loro, perché non possiamo farlo noi? - aveva chiesto il presentatore. Carlson aveva sottolineato: "Quando si ama qualcosa, la si tiene pulita. [L'ordine e la pulizia non sono qualità fasciste, sono virtù".

****

Traduzione e sottotitoli a cura di Rossella Fidanza

© Riproduzione riservata

Se vi piace il mio substack e volete sostenermi o offrirmi un caffè potete farlo qui, grazie.

Grazie per aver letto il mio Substack. Per ricevere nuovi post e sostenere il mio lavoro, potete scegliere di iscrivervi

Per avere notizie in tempo reale ogni giorno, potete unirvi al mio canale Telegram cliccando il tasto qua sotto:

Entra nel mio Canale Telegram

1 Commento
Autori
Rossella Fidanza